XIV Commissione - Resoconto di mercoledý 6 maggio 2009


Pag. 131

SEDE CONSULTIVA

Mercoledì 6 maggio 2009. - Presidenza del presidente Mario PESCANTE.

La seduta comincia alle 14.35.

Disposizioni in materia di sicurezza stradale.
Testo unificato C. 44 Zeller e abb.
(Parere alla IX Commissione).
(Seguito dell'esame e conclusione - Parere favorevole con osservazione).

La Commissione prosegue l'esame del provvedimento in oggetto, rinviato nella seduta del 5 maggio 2009.

Mario PESCANTE, presidente, intervenendo in sostituzione del relatore, onorevole Del Tenno, formula una proposta di parere favorevole con osservazione (vedi allegato).

Gianluca PINI (LNP) preannuncia il voto favorevole del gruppo LNP sulla proposta di parere del relatore, sottolineando come l'osservazione formulata appaia puntuale rispetto agli obblighi comunitari.

Nicola FORMICHELLA (PdL) preannuncia a sua volta il voto favorevole del gruppo PDL sulla proposta di parere formulata dal relatore.

Sandro GOZI (PD) preannuncia il voto favorevole del gruppo PD sulla proposta di parere del relatore.

Nessun altro chiedendo di intervenire, la Commissione approva la proposta di parere formulata dal relatore.

La seduta termina alle 14.40.


Pag. 132

SEDE REFERENTE

Mercoledì 6 maggio 2009 - Presidenza del presidente Mario PESCANTE.

La seduta comincia alle 14.40.

Legge comunitaria 2008.
C. 2320 Governo, approvato dal Senato.
(Seguito dell'esame e rinvio).

La Commissione prosegue l'esame del provvedimento, rinviato nella seduta del 5 maggio 2009.

Mario PESCANTE, presidente, avverte in primo luogo che, come concordato, ha trasmesso al Presidente della Camera la richiesta della Commissione di posticipare l'avvio dell'esame in Assemblea del disegno di legge comunitaria 2008 e della relazione annuale sulla partecipazione dell'Italia all'Unione europea nel 2007, previsti a partire dal prossimo lunedì 11 maggio, in considerazione del fatto che gli onorevoli Pini, Farinone e Formichella si recheranno a Praga, per la riunione della COSAC, lunedì 11 e martedì 12 prossimi. Segnala al riguardo - sebbene sia una notizia ancora priva di ufficialità - che, la Conferenza dei Presidenti di gruppo, testé conclusasi, avrebbe previsto l'avvio dell'esame dei provvedimenti in Assemblea a partire da giovedì 14 maggio prossimo.
Avverte inoltre che sono sinora pervenuti i pareri della I, della V, della VI della IX, della X e della XII Commissione sugli emendamenti e articoli aggiuntivi ad esse trasmessi. Non sono stati invece ancora espressi i pareri di competenza da parte della III, della VIII, della XI e della XIII Commissione, nonché il parere del Comitato per la legislazione.
In considerazione di ciò, e tenuto altresì conto del fatto che il Ministro Ronchi si trova oggi all'estero per impegni istituzionali e ha chiesto di poter essere presente alla seduta della Commissione, propone di rinviare l'esame degli articoli e degli emendamenti ad essi riferiti alla giornata di mercoledì prossimo, così da poter assicurare la presenza del Ministro e acquisire i pareri di tutte le Commissioni.

La Commissione concorda.

Gianluca PINI (LNP), relatore, esprime consapevolezza in ordine alla situazione convulsa determinatasi in occasione dell'esame del disegno di legge comunitaria, ma auspica che si possa comunque pervenire ad un'intesa bipartisan e concludere l'esame del provvedimento in maniera rapida, concreta ed elegante, con soddisfazione di maggioranza e opposizione. A tal fine ritiene opportuno svolgere, anche ai fini dell'esame in Assemblea, un esame approfondito delle proposte emendative da presentare, anche di concerto con il Governo.

Sandro GOZI (PD) esprime perplessità in ordine all'atteggiamento sinora tenuto dal Governo, che ha inizialmente manifestato la volontà di accelerare quanto più possibile l'iter del provvedimento, mentre ora si assiste ad una serie di rinvii, che sembrano rendere difficile l'esame rapido, concreto ed elegante del provvedimento auspicato dal relatore. Appare pertanto indispensabile un chiarimento sulla linea di azione e sulle priorità che il Governo intende perseguire, sulla base del quale diverrà possibile per l'opposizione prendere posizione e valutare le questioni sulle quali sia possibile ricercare eventuali convergenze.

Gianluca PINI (LNP), relatore, ribadisce la propria disponibilità a valutare alcune proposte emendative che l'opposizione giudica prioritarie e ad avviare, sulla legge comunitaria 2009, un dibattito il più ampio e costruttivo possibile. Sottolinea inoltre l'importante e positivo ruolo di mediazione


Pag. 133

svolto dal Presidente della Commissione, che ha consentito sinora di svolgere l'esame del provvedimento senza determinare forzature politiche o regolamentari.

Mario PESCANTE, presidente, rileva come occorra riconoscere alla XIV Commissione il merito di aver difeso il proprio ruolo e le proprie prerogative, come anche quello delle altre Commissioni permanenti.

Nessun altro chiedendo di intervenire, rinvia quindi il seguito dell'esame ad altra seduta.

La seduta termina alle 15.

UFFICIO DI PRESIDENZA INTEGRATO DAI RAPPRESENTANTI DEI GRUPPI

L'ufficio di presidenza si è riunito dalle 15 alle 15.05.