VII Commissione - Comunicato delle Giunte e delle Commissioni - giovedì 6 luglio 2017
CAMERA DEI DEPUTATI
Giovedì 6 luglio 2017
850.
XVII LEGISLATURA
BOLLETTINO
DELLE GIUNTE E DELLE COMMISSIONI PARLAMENTARI
Cultura, scienza e istruzione (VII)
COMUNICATO
Pag. 51

SEDE CONSULTIVA

  Giovedì 6 luglio 2017. — Presidenza della presidente Flavia PICCOLI NARDELLI. – Interviene il sottosegretario di Stato per l'istruzione, l'università e la ricerca, Gabriele Toccafondi.

  La seduta comincia alle 9.

Conversione in legge del decreto-legge 25 giugno 2017, n. 99, recante disposizioni urgenti per la liquidazione coatta amministrativa di Banca Popolare di Vicenza S.p.A. e di Veneto Banca S.p.A.
C. 4565 Governo.
(Parere alla VI Commissione).
(Seguito dell'esame e conclusione – Parere favorevole).

  La Commissione prosegue l'esame del provvedimento, rinviato nella seduta del 5 luglio 2017.

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, avverte che la pubblicità dei lavori è garantita anche dal circuito chiuso.

  Giulia NARDUOLO (PD), relatrice, formula una proposta di parere favorevole sul provvedimento.

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, la mette ai voti.

  La Commissione l'approva.

  La seduta termina alle 9.15.

INTERROGAZIONI

  Giovedì 6 luglio 2017. — Presidenza della presidente Flavia PICCOLI NARDELLI. – Interviene il sottosegretario di Stato per l'istruzione, l'università e la ricerca, Gabriele Toccafondi.

  La seduta comincia alle 9.15.

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, avverte che la pubblicità dei lavori è garantita anche dal circuito chiuso.

5-11437 Nicchi: Sulla consistenza dell'organico dei docenti per l'a.s. 2017-18, con particolare riferimento ai docenti di sostegno per la Toscana.

  Il sottosegretario Gabriele TOCCAFONDI risponde all'interrogazione nei termini riportati (vedi allegato 1).

  Marisa NICCHI (MDP), replicando, si dice soddisfatta della risposta, pur se la ritiene poco chiara nella parte in cui fa riferimento all'idoneità dell'incremento dei posti assegnati dal Ministero ad integrare il numero delle disponibilità in previsione della fase transitoria del reclutamento. Tuttavia, prende atto che il MIUR garantisce la disponibilità di 164 posti di sostegno per la Toscana e auspica che in futuro possano esserci maggiore chiarezza e precisione nel linguaggio del Governo.

5-11294 Nesci: Sulla consistenza dell'organico di diritto dei licei musicali.

  Il sottosegretario Gabriele TOCCAFONDI risponde all'interrogazione nei termini riportati (vedi allegato 2).

  Gianluca VACCA (M5S), replicando in qualità di cofirmatario, si dichiara non soddisfatto della risposta, pur apprezzando lo sforzo del Ministero di argomentarla in modo dettagliato. I quesiti posti con l'interrogazione erano molto chiari, la risposta non lo è affatto. Peraltro, in essa si afferma che le operazioni di definizione degli organici e della mobilità dei docenti di ruolo già in servizio sono in fase di ultimazione. Essendo trascorso un anno e mezzo dalla fase di reclutamento, trova Pag. 52poco razionale che ai docenti non sia ancora data alcuna certezza in merito alla loro assunzione e all'eventuale mobilità.

5-11048 Pes: Sulla necessità di interventi di manutenzione ordinaria negli edifici scolastici.

  Il sottosegretario Gabriele TOCCAFONDI risponde all'interrogazione nei termini riportati (vedi allegato 3).

  Caterina PES (PD), replicando, si dichiara soddisfatta della risposta che, partendo dal caso specifico sollevato nell'interrogazione, ha fornito puntuali elementi di ragguaglio in relazione alle misure adottate sulla materia della manutenzione ordinaria e straordinaria negli edifici scolastici. Al riguardo, apprezza l'interessamento del Ministero in un settore di competenza degli enti locali.

5-10269 Marco Di Stefano: Sugli interventi di recupero dello stadio Flaminio di Roma.

  Il sottosegretario Gabriele TOCCAFONDI risponde all'interrogazione nei termini riportati (vedi allegato 4).

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, in qualità di cofirmataria, prende atto della risposta.

5-10662 De Girolamo: Sui lavori di recupero del centro storico del comune di Frasso Telesino (BE) e sul ripristino dell'antica pavimentazione di Terravecchia.

  Il sottosegretario Gabriele TOCCAFONDI risponde all'interrogazione nei termini riportati (vedi allegato 5).

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, in qualità di cofirmataria, prende atto della risposta. Dichiara quindi concluso lo svolgimento delle interrogazioni all'ordine del giorno.

  La seduta termina alle 9.25.

SEDE REFERENTE

  Giovedì 6 luglio 2017. — Presidenza della presidente Flavia PICCOLI NARDELLI. – Interviene il sottosegretario di stato per l'istruzione, l'università e la ricerca, Gabriele Toccafondi.

  La seduta comincia alle 9.25.

Modifiche al decreto legislativo 23 luglio 1999, n. 242, in materia di limiti al rinnovo dei mandati degli organi del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e delle federazioni sportive nazionali.
C. 3960, approvata dal Senato.

(Seguito dell'esame e rinvio).

  La Commissione prosegue l'esame del provvedimento, rinviato nella seduta del 5 luglio 2017.

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, avverte che la pubblicità dei lavori è garantita anche dal circuito chiuso.

  Maria COSCIA (PD), relatrice, prende atto dei subemendamenti presentati ai suoi emendamenti depositati ieri (vedi allegato 6). Crede tuttavia che la questione del regime transitorio sia stata risolta con la mediazione politica che ha condotto alla redazione delle proposte emendative da lei presentate; quanto invece alla parità di genere, invita i presentatori di emendamenti e subemendamenti al loro ritiro, non perché la tematica sia di scarsa importanza ma, al contrario, perché la discussione in questa sede finirebbe per renderla partigiana, laddove invece occorre discuterne con maggiore pacatezza e capacità di approfondimento. Ritiene al proposito che essa possa essere affrontata con emendamenti condivisi durante la discussione in Assemblea. Per questi motivi, nel ribadire l'invito al ritiro o il parere contrario su tutti gli emendamenti già presenti nel fascicolo (vedi seduta del 17 maggio 2017), auspica qui il ritiro anche di quelli sulle pari opportunità.

Pag. 53

  Il sottosegretario Gabriele TOCCAFONDI si associa al parere della relatrice.

  Luisa BOSSA (MDP) intende prendere sul serio le parole della relatrice. Se c’è una reale volontà politica di dissodare la tematica delle pari opportunità nel mondo dello sport, proprio questa è la sede di discussione, giacché le logiche dei lavori in Assemblea porterebbero a respingere i relativi emendamenti. Proprio ieri si è avuta notizia delle scandalose dichiarazioni del sindaco di Pimonte, il quale ha definito uno stupro di gruppo una «bambinata». Sicché è dovere del Parlamento prendere posizioni chiare. Propone allora che gli emendamenti e i subemendamenti sulle pari opportunità tra donne e uomini nello sport siano accantonati, onde condurre un genuino confronto.

  Simone VALENTE (M5S) crede che, rispetto a un accantonamento degli emendamenti relativi alle pari opportunità nei vertici del CONI e delle federazioni sportive, sarebbe preferibile procedere a una sospensione dei lavori, in attesa che i gruppi parlamentari trovino un'intesa.

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, darà la parola a un oratore a favore e a uno contro.

  Giancarlo GIORDANO (SI-SEL-POS), parlando a favore della sospensione, torna a sottolineare l'importanza del tema trattato dagli emendamenti, che non può essere certo vissuto dalla maggioranza come un tentativo di ostruzionismo da parte dei gruppi di opposizione.

  Maria COSCIA (PD), relatrice, si esprimerebbe contro la sospensione dei lavori. Tuttavia ascoltati gli interventi dei colleghi, pensa che si possano accantonare gli emendamenti di cui si discorre. Accede altresì alla richiesta di sospensione, a patto che tutti i gruppi s'impegnino a concludere l'esame referente entro oggi, poiché occorre garantire la speditezza dell’iter in vista della discussione in Assemblea fissata per lunedì 17 luglio.

  Flavia PICCOLI NARDELLI (PD), presidente, avverte che sono accantonati gli emendamenti 01.01 Borghesi, 01.022 Borghesi, 01.038 Centemero, 01.060 Borghesi, 1.8 Centemero, 2.78 Centemero e 3.13 Centemero, il subemendamento 0.3.0500.1 Nicchi e l'emendamento 3.0.500 della relatrice. Sospende l'esame del provvedimento, che riprenderà alle 14.

  La seduta termina alle 9.40.

SEDE REFERENTE

  Giovedì 6 luglio 2017. — Presidenza della presidente Flavia PICCOLI NARDELLI. – Interviene la sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio, Sesa Amici.

  La seduta comincia alle 14.

Modifiche al decreto legislativo 23 luglio 1999, n. 242, in materia di limiti al rinnovo dei mandati degli organi del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e delle federazioni sportive nazionali.
C. 3960, approvata dal Senato.

(Seguito dell'esame e rinvio).

  La Commissione prosegue l'esame del provvedimento, rinviato da ultimo nella seduta odierna.

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, avverte che la pubblicità dei lavori è garantita anche dal circuito chiuso. Ricorda che nella seduta antimeridiana sono stati accantonati gli emendamenti 01.01 Borghesi, 01.022 Borghesi, 01.038 Centemero, 01.060 Borghesi, 1.8 Centemero, 2.78 Centemero, 3.13 Centemero, il subemendamento 0.3.0.500.1 Nicchi e l'emendamento della relatrice 3.0.500, tutti con riferimento alla parità di genere. Avverte quindi che l'esame riprenderà dall'emendamento 01.037 Fossati, su cui c’è il parere contrario di relatrice e Governo.

Pag. 54

  La Commissione respinge l'emendamento 01.037 Fossati.

  Simone VALENTE (M5S), intervenendo sul suo emendamento 1.1, riscontra una volontà di apertura rispetto al testo pervenuto dal Senato che era stato considerato «blindato». Tuttavia, teme che ciò sia frutto di accordi avvenuti al di fuori dell'aula della Commissione, a favore di una persona e che assecondano la volontà di un solo partito. Quando si parla di sport, sarebbe più opportuno pensare a misure in favore dello sport di base e non a fare una legge che interessa al Ministro dello sport. Rileva il pasticcio clamoroso fatto alle disposizioni sul Comitato paralimpico, che rivela un problema di metodo che non può essere considerato accettabile.

  La Commissione, con distinte votazioni, respinge gli emendamenti 1.1 e 1.3 Simone Valente.

  Marisa NICCHI (MDP) sottoscrive l'emendamento 1.88 Brignone.

  La Commissione, con distinte votazioni, respinge l'emendamento 1.88 Brignone e gli identici emendamenti 1.14 Nicchi e 1.15 Borghesi.

  Stefano BORGHESI (LNA) illustra il suo emendamento 1.02 e ne raccomanda l'approvazione.

  La Commissione respinge l'emendamento 1.02 Borghesi.

  Simone VALENTE (M5S) illustra il suo emendamento 1.01 e ne raccomanda l'approvazione.

  La Commissione respinge l'emendamento 1.01 Simone Valente.

  Simone VALENTE (M5S), illustrando il suo emendamento 2.2, chiarisce che esso è volto a dirimere questioni appuntate su tre versanti. Il primo è quello del limite dei mandati, che a suo avviso deve rimanere nel numero di due; il secondo è relativo alle incompatibilità, tese ad evitare conflitti d'interesse sia tra CONI e Federazioni sportive (tali per cui non si può ricoprire contemporaneamente cariche nelle Federazioni sportive nazionali e nelle discipline sportive associate e in seno al CONI e al CONI Servizi spa), sia tra esponenti sportivi ed esponenti politici. Cita alcuni casi nominativi. Il terzo profilo è quello dell'incensuratezza. Non crede possibile che le federazioni sportive possano essere dirette da persone che abbiano riportato condanne definitive.

  La Commissione respinge l'emendamento 2.2 Simone Valente; respinge altresì l'emendamento 2.3 Simone Valente.

  Simone VALENTE (M5S) illustra il suo emendamento 2.4, raccomandandone l'approvazione.

  La Commissione lo respinge; con distinta votazione, respinge altresì l'emendamento 2.5 Simone Valente.

  Simone VALENTE (M5S) illustra il suo emendamento 2.6, raccomandandone l'approvazione.

  La Commissione lo respinge. Con distinte votazioni, respinge altresì gli emendamenti Simone Valente 2.7, 2.8, 2.9, 2.10 e 2.11.

  Stefano BORGHESI (LNA) illustra il suo emendamento 2.77, raccomandandone l'approvazione.

  La Commissione lo respinge, come pure respinge, con altra votazione, l'emendamento 2.79 Borghesi.

  Marisa NICCHI (MDP) sottoscrive l'emendamento 2.91 Brignone, che la Commissione respinge.

  Messi ai voti gli identici emendamenti 2.84 Nicchi e 2.86 Simone Valente, vengono respinti. Indi, la Commissione approva l'emendamento 2.502 della relatrice (vedi allegato 7).

Pag. 55

  Stefano BORGHESI (LNA) illustra i suoi emendamenti 2.88 e 2.89.

  Simone VALENTE (M5S) dichiara il voto favorevole del suo gruppo sull'emendamento 2.88 Borghesi, che tuttavia la Commissione respinge.

  Viene altresì respinto l'emendamento 2.89 Borghesi.

  Filippo FOSSATI (MDP) ritira il suo emendamento 3.1.

  La Commissione, con distinte votazioni, respinge i subemendamenti Nicchi 03.500.1 e 03.500.2 (vedi allegato 6).

  Simone VALENTE (M5S) dichiara il voto contrario del suo gruppo sull'emendamento 3.500 della relatrice.

  La Commissione approva l'emendamento 3.500 della relatrice (vedi allegato 7). Respinge, con distinte votazioni, gli emendamenti 3.14 e 3.15 Nicchi.

  Luisa BOSSA (MDP) sottoscrive l'emendamento 3.51 Brignone.

  La Commissione lo respinge.

  Simone VALENTE (M5S) dichiara il voto contrario del suo gruppo sugli identici emendamenti 3.50 Nicchi e 3.52 Brignone.

  La Commissione li respinge. Respinge altresì, con distinte votazioni, gli identici subemendamenti 0.3.0.500.2 Nicchi e 0.3.0.500.3 Simone Valente (vedi allegato 6), nonché l'emendamento 5.19 Brignone, sottoscritto dalla deputata Marisa NICCHI (MDP), e l'emendamento 5.14 Simone Valente.

  Messi ai voti, vengono altresì respinti con distinte votazioni gli identici subemendamenti 0.5.500.1 Nicchi, 0.5.500.2 e 0.5.500.3 Simone Valente (vedi allegato 6).

  Filippo FOSSATI (MDP) illustra il suo subemendamento 0.5.500.4 (vedi allegato 6), raccomandandone l'approvazione.

  La Commissione, con distinte votazioni, lo respinge, mentre approva l'emendamento 5.500 della relatrice (vedi allegato 7).

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, avverte che risultano preclusi gli emendamenti 5.15 Simone Valente e gli identici emendamenti 5.16 Nicchi e 5.20 Brignone.

  La Commissione respinge gli identici subemendamenti 0.5.501.1 Nicchi e 0.5.501.2 Simone Valente (vedi allegato 6). Indi, con distinte votazioni, respinge i subemendamenti 0.5.501.3 Simone Valente e 0.5.501.4 Fossati (vedi allegato 6).

  La Commissione approva l'emendamento 5.501 della relatrice (vedi allegato 7).

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, avverte che si passerà agli emendamenti accantonati.

  Maria COSCIA (PD), relatrice, presenta l'emendamento 2.501 (vedi allegato 6), unitamente a una nuova formulazione dell'emendamento 3.0.500, auspicando che tali proposte inducano al ritiro degli emendamenti che vertono sul tema delle pari opportunità.

  Stefano BORGHESI (LNA) ritira gli emendamenti 01.01, 01.022, 01.038 e 01.060.

  Luisa BOSSA (MDP) comprende lo sforzo della relatrice, che non è ancora sufficiente a soddisfare le esigenze manifestate dal suo gruppo con il subemendamento 0.3.0500.1, che tuttavia ritira, in vista dell'eventuale dibattito in Assemblea.

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, avverte che s'intendono decaduti gli emendamenti 1.8, 2.78 e 3.13 Centemero e, se non vi sono obiezioni, s'intende che i gruppi abbiano rinunziato al termine per i subemendamenti.
  (Così rimane stabilito).

Pag. 56

  Con distinte votazioni, la Commissione approva l'emendamento 2.501 e l'emendamento 3.0.500, nella sua nuova formulazione (vedi allegato 7).

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, avverte che il testo risultante dall'esame degli emendamenti verrà inviato alle Commissioni consultive. Nessun altro chiedendo di intervenire, rinvia il seguito dell'esame ad altra seduta.

Disposizioni per la promozione, il sostegno e la valorizzazione delle manifestazioni dei cortei in costume, delle rievocazioni e dei giochi storici.
C. 66 Realacci, C. 3804 Donati, C. 4085 Picchi e C. 4402 Bechis.

(Seguito dell'esame e rinvio – Adozione di un testo base).

  La Commissione prosegue l'esame del provvedimento, rinviato nella seduta del 29 giugno 2017.

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, rammenta che nella scorsa seduta la relatrice Pes ha proposto l'adozione di un testo unificato da lei predisposto quale testo base. Se non vi sono obiezioni, tale proposta s'intende approvata e il termine per la presentazione di eventuali emendamenti resta fissato per lunedì 10 luglio 2017, alle ore 18.
  (Così rimane stabilito).

  La seduta termina alle 15.05.

AUDIZIONI INFORMALI

  Giovedì 6 luglio 2017.

Audizione di rappresentanti di Assocalciatori, nell'ambito dell'esame delle proposte di legge C. 2202 Attaguile, C. 2707 Coccia e C. 4029 Brignone, recanti modifica all'articolo 10 della legge 23 marzo 1981, n. 91, in materia di proprietà e organizzazione delle società sportive professionistiche.

  L'audizione informale si è svolta dalle 15.05 alle 15.40.

INDAGINE CONOSCITIVA

  Giovedì 6 luglio 2017. — Presidenza della presidente Flavia PICCOLI NARDELLI.

  La seduta comincia alle 15.40.

Sulla bigliettazione degli spettacoli dal vivo.

(Rinvio dell'esame del documento conclusivo).

  Flavia PICCOLI NARDELLI, presidente, se non vi sono obiezioni, rinvia la discussione della proposta di documento conclusivo ad altra seduta.
  (Così rimane stabilito).

  La seduta termina alle 15.45.

Pag. 57