CAMERA DEI DEPUTATI
Martedì 21 marzo 2017
787.
XVII LEGISLATURA
BOLLETTINO
DELLE GIUNTE E DELLE COMMISSIONI PARLAMENTARI
Cultura, scienza e istruzione (VII)
ALLEGATO

ALLEGATO 1

Schema di decreto ministeriale concernente il riparto dello stanziamento iscritto nello stato di previsione della spesa del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per l'anno 2017, relativo a contributi ad enti, istituti, associazioni, fondazioni ed altri organismi. (Atto n. 388).

PARERE APPROVATO DALLA COMMISSIONE

  La VII Commissione (Cultura, scienza e istruzione),
   udita la relazione della deputata Manzi nella seduta dell'8 marzo 2017;
   esaminata la documentazione trasmessa dal Governo in data 17 febbraio 2017;
   esaminata altresì la documentazione successivamente depositata dalla sottosegretaria Borletti Dell'Acqua nella seduta del 15 marzo 2017;
   considerato che i filoni lungo i quali lo Stato concorre alle spese degli enti culturali sono due, uno previsto dalla legge n. 534 del 1996 e un altro previsto attualmente dalla legge n. 448 del 2001 e che l'atto del Governo n. 388 concerne questo secondo percorso e inerisce a dodici istituzioni culturali. Nel parere espresso nel 2016 sul precedente atto n. 258 la Commissione cultura aveva dato parere favorevole a condizione che il Governo desse seguito all'impegno di assumere iniziative per una nuova ed organica disciplina dell'intera materia dei contributi ad enti ed istituzioni culturali, affinché fosse assicurata l'erogazione di contributi sulla base di criteri omogenei e trasparenti. Entro questa raccomandazione, la Commissione cultura intendeva anche sollecitare il Governo a fornire informazioni circa l'efficacia dei contributi rispetto agli obiettivi istituzionali che li motivano per legge e pertanto circa la destinazione effettiva delle risorse pubbliche. Nell'atto di trasmissione dello schema del riparto sono contenute alcune informazioni, che tuttavia la Commissione ha ritenuto insufficienti e quindi sono stati richiesti al Governo ulteriori ragguagli, in conformità al parere espresso nel 2016. Dalla documentazione depositata nella seduta del 15 marzo 2017, risulta in particolare che sia stata emanata, in data 28 febbraio 2017, una circolare nella quale vengono stabiliti con maggiore chiarezza i requisiti per accedere, mediante domanda, ai finanziamenti. Si tratta di una circolare attinente alla legge n. 534 del 1996, i cui principi tuttavia possono ritenersi validi anche per i contributi di cui alla legge n. 448 del 2001. All'articolo 4 della circolare viene stabilito che le commissioni giudicatrici attribuiscono un punteggio sulla base di indicatori di valutazione, quali la rilevanza nazionale e internazionale dell'attività svolta, l'attività e i programmi di ricerca, innovazione e formazione, l'attività editoriale e la qualità delle pubblicazioni, la consistenza del patrimonio culturale, la promozione e la fruizione di esso e la valorizzazione di progetti e iniziative volte a creare reti tra le istituzioni culturali. Indubbiamente, l'emanazione della circolare costituisce, per il futuro, un passo avanti nella chiarificazione e nell'attuazione del principio per cui il contributo pubblico è destinato al merito e alla qualità culturale. Il Governo ha altresì fornito elementi sul controllo a consuntivo, che è svolto talora dalla Corte dei Conti e comunque dal Ministero dei beni e delle attività culturali, rappresentanti Pag. 104del quale siedono nel collegio dei revisori dei conti degli enti finanziari;
   esprime

PARERE FAVOREVOLE

  con le seguenti condizioni:
   1) promuova il Governo il completamento della rivisitazione della disciplina dei contributi agli enti e alle istituzioni culturali, mediante l'adozione di regole omogenee e trasparenti;
   2) aggiorni il Governo le Commissioni parlamentari competenti sulla gestione degli enti finanziati, all'atto del nuovo riparto;
  e con le seguenti osservazioni:

valuti il Governo di inserire:

   a) nella premessa dello schema, settimo capoverso, il riferimento corretto alla Gazzetta ufficiale n. 304 del 30 dicembre 2016;
   b) nell'ottavo capoverso, il riferimento corretto al decreto 27 dicembre 2016.

Pag. 105

ALLEGATO 2

Schema di decreto ministeriale concernente il riparto dello stanziamento iscritto nello stato di previsione della spesa del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per l'anno 2017, relativo a contributi ad enti, istituti, associazioni, fondazioni ed altri organismi. (Atto n. 388).

DOCUMENTAZIONE INVIATA

Pag. 106

Pag. 107

Pag. 108

Pag. 109

Pag. 110

Pag. 111

Pag. 112

Pag. 113

Pag. 114

Pag. 115

Pag. 116

Pag. 117