CAMERA DEI DEPUTATI
Mercoledì 12 novembre 2008
93.
XVI LEGISLATURA
BOLLETTINO
DELLE GIUNTE E DELLE COMMISSIONI PARLAMENTARI
Giustizia (II)
ALLEGATO
Pag. 22

ALLEGATO

Introduzione nell'ordinamento del delitto di molestie insistenti. C. 1440 Governo.

SUBEMENDAMENTI ED EMENDAMENTI

subemendamenti all'emendamento 1.200.

All'emendamento 1.200 sostituire le parole: in modo da con le seguenti: di paura nonché sostituire le parole: molesta o minaccia ingiustamente taluno con atti reiterati e idonei a con le seguenti:, con qualunque mezzo, minaccia o molesta taluno con atti reiterati e idonei a cagionargli un grave stato di sofferenza psichica, anche non patologica.
0.1.200.9.Ferranti.

All'emendamento 1.200 le parole: «molesta o minaccia ingiustamente taluno con atti reiterati e idonei a» sono sostituite dalle seguenti: «molesta, ai sensi dell'articolo 660 del codice penale, anche avvalendosi di ogni ulteriore mezzo di comunicazione, o minaccia taluno con atti reiterati e idonei a».
0.1.200.2.Rao.

All'emendamento 1.200 sostituire le parole: molesta o minaccia ingiustamente taluno con atti reiterati e idonei a con le seguenti: usa molestia o minaccia con condotte che per la loro reiterazione sono idonee a.
0.1.200.4.Contento.

All'emendamento 1.200 dopo la parola: minaccia aggiungere le seguenti:, con qualunque mezzo.
0.1.200.6.Ferranti.

All'emendamento 1.200 sopprimere la parola: ingiustamente.
0.1.200.1.Ferranti.

All'emendamento 1.200 eliminare la parola: «ingiustamente».
0.1.200.3.Rao.

All'emendamento 1.200 dopo la parola: reiterati aggiungere la seguente:, insistenti.
0.1.200.5.Ferranti.

All'emendamento 1.200 sostituire la parte consequenziale con la seguente:

conseguentemente sostituire le parole: ovvero da ingenerare con le seguenti: ovvero a ingenerare nonché sostituire le parole ovvero da costringere con le seguenti e da costringere
0.1.200.8.Ferranti.

All'articolo 1, comma 1, capoverso Art. 612-bis, sostituire le parole da: con condotte reiterate a: in modo da con le

Pag. 23

seguenti: molesta o minaccia ingiustamente taluno con atti reiterati e idonei a.

Conseguentemente sostituire le parole: ovvero da, ovunque ricorrano, con le seguenti: ovvero a.
1.200.Il Relatore.

subemendamento all'emendamento 1.300.

All'emendamento 1.300 sostituire le parole: o di un prossimo congiunto con le seguenti: o sicurezza personale propria, del convivente, di un prossimo congiunto.
0.1.300.1.Ferranti.

Al comma 1, capoverso Art. 612-bis, primo comma, dopo le parole: incolumità propria inserire le seguenti: o di un prossimo congiunto.
1.300.Il Relatore.

ART. 4.

Dopo l'articolo 4 aggiungere il seguente:

«Art. 4-bis.
(Istituzione dello sportello aperto al pubblico e del numero verde nazionale).

1. A decorrere dal 1o gennaio 2009 presso ogni questura è istituito uno sportello aperto al pubblico a tutela delle persone che sono fatte oggetto di molestie insistenti, individuate ai sensi dell'articolo 612-bis del codice penale, introdotto dall'articolo 1 della presente legge. Ogni sportello deve prevedere la presenza di uno psicologo e di un assistente sociale, secondo modalità definite in apposita convenzione tra il ministero dell'interno e le regioni, ai fini dell'utilizzo del personale e delle strutture del servizio sanitario nazionale. Le convenzioni sono stipulate entro il limite di spesa di 4 milioni di euro annui a decorrere dal 2009. È compito dello sportello prestare assistenza e sostegno alle persone che si ritengono vittime di molestie insistenti.
2. È istituito un numero verde nazionale a favore delle vittime di molestie insistenti, con il compito di fornire una prima assistenza psicologica e giuridica, e, in particolare, di indirizzare le vittime presso gli sportelli di cui al comma 1. Il numero verde nazionale è attivo 24 ore su 24 e il personale ad esso adibito è scelto, nell'ambito dell'organico del Ministero dell'interno, tra soggetti in possesso di adeguate competenze in campo giuridico e psicologico. Per le finalità del presente comma è autorizzata la spesa di un milione di euro annui a decorrere dal 2009.
3. Per l'attuazione del presente articolo è autorizzata la spesa di 5 milioni di euro annui a decorrere dal 2009. Al relativo onere si provvede mediante corrispondente riduzione dell'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 10, comma 5, del decreto-legge 29 novembre 2004, n. 307, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 dicembre 2004, n. 307, relativa al Fondo per interventi strutturali di politica economica.»
4.09.(nuova formulazione).Ferranti, Capano, Cavallaro, Cirielli, Codurelli, Concia, Cuperlo, Farina, Mantini, Melis, Pollastrini, Rossomando, Samperi, Tenaglia, Tidei, Vaccaro.