Camera dei deputati - XVI Legislatura - Dossier di documentazione (Versione per stampa)
Autore: Servizio Studi - Dipartimento affari esteri
Titolo: Rendiconto 2009 Assestamento 2010 - A.C. 3593 e A.C. 3594 - Commissione Affari esteri
Riferimenti:
AC N. 3593/XVI   AC N. 3594/XVI
Serie: Progetti di legge    Numero: 366    Progressivo: 3
Data: 12/07/2010
Descrittori:
BILANCIO DI ASSESTAMENTO   RENDICONTO GENERALE DELLO STATO
Organi della Camera: III-Affari esteri e comunitari

 

Camera dei deputati

XVI LEGISLATURA

 

 

 

Documentazione per l’esame di
Progetti di legge

Rendiconto 2009
Assestamento 2010

A.C. 3593 e A.C. 3594

Commissione Affari esteri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

n. 366/3

 

12 luglio 2010

 


Servizio responsabile:

Servizio Studi – Dipartimento Affari esteri

( 066760-4939 / 066760-4172 – *st_affari_esteri@camera.it

 

 

 

 

 

I dossier dei servizi e degli uffici della Camera sono destinati alle esigenze di documentazione interna per l'attività degli organi parlamentari e dei parlamentari. La Camera dei deputati declina ogni responsabilità per la loro eventuale utilizzazione o riproduzione per fini non consentiti dalla legge.

File: es0503.doc

 


INDICE

 

Rendiconto 2009

Il conto consuntivo del Ministero degli Affari esteri3

Lo stato di previsione del MAE.. 3

Corte dei Conti Relazione sul Rendiconto generale dello Stato (Stralci sulle politiche per gli Affari esteri)

Assestamento 2010

Lo stato di previsione del Ministero degli Affari esteri45

Tavole riepilogative

 

 

 


Rendiconto 2009


Il conto consuntivo del Ministero degli Affari esteri

Lo stato di previsione del MAE

Lo stato di previsione del Ministero degli affari esteri per l'anno finanziario 2009, di cui alla legge di bilancio 22 dicembre 2008, n. 204, recava le seguenti dotazioni iniziali:

 

(milioni di euro)

Previsioni iniziali

L. 204/2008

 

 

competenza

cassa

Parte corrente

2.038,6

2.038,6

Conto capitale

6,4

6,4

TOTALE

2.045,1

2.045,1

 

 

 

 

Con le previsioni assestate per il 2009 la dotazione iniziale di competenza è stata elevata di 118,8 milioni di euro, pari al 5,8 per cento delle previsioni iniziali, mentre le autorizzazioni di cassa sono state incrementate di 244,6 milioni (11,9 per cento delle previsioni iniziali). Le previsioni assestate venivano a definirsi come segue:

 

 

 

(milioni di euro)

Assestamento 2009

 

 

 

competenza

cassa

Parte corrente

2.157,5

2.258,6

Conto capitale

     6,4

31

TOTALE

2.163,9

2.289,7

 

 

 

 

 

Dal rendiconto per il 2009 (ddl A.C. 3593) risultano nel complesso le seguenti spese, che tengono conto degli impegni maturati nell'ultima parte dell'anno:

 

 

(milioni di euro)

Rendiconto 2009

 

 

 

competenza

cassa

Parte corrente

2.258,5

2.380,4

Conto capitale

     25,4

51,9

TOTALE

2.283,9

2.432,3

 

 

 

Per quanto concerne le variazioni - negli stanziamenti di competenza - tra le previsioni di bilancio per il 2009 e quelle definitive in sede di rendiconto, queste ultime si discostano quindi dalle prime per un aumento complessivo di 238,8 milioni, pari all’11,6 per cento delle previsioni iniziali.

Rispetto alla nuova organizzazione dello stato di previsione del Ministero degli Affari esteri a partire dal 2008, le più importanti variazioni interessano la  Missione più rilevante, ovvero la Missione n. 4 (L’Italia in Europa e nel mondo), che ha registrato un incremento di 227 milioni di euro.

Tra i 7 Programmi in cui si riparte lo stanziamento della Missione n. 4, quello interessato dalla maggiore variazione è il Programma 4.6 (Cooperazione politica, promozione della pace e sicurezza internazionale), che ha visto un incremento di 92,6 milioni. Tra i capitoli del Programma 4.6 si segnalano:

-               il cap. 1613 (Spese per le Ambasciate e i Consolati di I categoria),  +27,8 milioni di euro;

-               il cap. 1156 (Tutela interessi italiani e sicurezza connazionali all’estero in situazioni di emergenza),  +17,7 milioni di euro;

-               il cap. 7245[1] (Spese per immobili da destinare a sedi di uffici all’estero),  +16,2 milioni di euro;

-               il cap. 1523 (Acquisto di beni e servizi),  +13,8 milioni di euro;

-               il cap. 3416[2] (Partecipazione ai Fondi fiduciari NATO)  +4,8 milioni di euro;

-               i capp. 4241 e 4351 (Partecipazione ad iniziative di solidarietà internazionale), rispettivamente +2,2  e  +3,4 milioni);

-               il cap. 4051 (Contributi obbligatori ad organismi internazionali),  +2,3 milioni;

-               il cap. 4062 (Iniziative per le minoranze italiane in Slovenia e Croazia),  +2,09 milioni;

Peraltro, il cap. 1624 (Rafforzamento delle misure di sicurezza degli Uffici all’estero del MAE) ha visto una riduzione di 6,2 milioni di euro, con azzeramento dello stanziamento risultante dalla legge di bilancio per il 2009.

Anche il Programma 4.2(Cooperazione allo sviluppo e gestione delle sfide globali) ha registrato un aumento di 86,8 milioni. Tra i capitoli del Programma 4.2 si segnalano:

-               il cap. 2180 (Contributi volontari alle Organizzazioni internazionali, nonché alle Banche e Fondi di sviluppo),  +40,1 milioni di euro;

-               il cap. 2182 (Finanziamenti gratuiti per studi e assistenza tecnica volti anche ad ostacolare la produzione della droga),  +30,9 milioni;

-               il cap. 2181 (Contributi alle ONG idonee),  +9,9 milioni di euro;

-               il cap. 2183 (Finanziamenti a titolo gratuito per far fronte a calamità, per la lotta alla fame e alle carenze igienico-sanitarie),  +3,7 milioni;

-               il cap. 2210[3] (Fondo per lo sminamento umanitario), +1,5 milioni).

Va d’altronde rilevata una riduzione (-2,5 milioni) a carico del cap. 2160 (funzionamento degli Uffici all’estero).

Più in generale, per quanto riguarda i capitoli più propriamente attinenti alla cooperazione a dono – tra i quali figurano anche alcuni di quelli sopra menzionati -, quali esposti nella legge finanziaria, tabella C, nel corso dell’esercizio finanziario 2009 essi hanno registrato nell’insieme un aumento di 84,7 milioni di euro, pari al 25,91 per cento degli stanziamenti iniziali in bilancio, che su detti capitoli assommavano a 326,9 milioni.

Tra gli incrementi più sensibili, infine, si ricorda che il Programma 4.8 (Italiani nel mondo e politiche migratorie e sociali) ha registrato un aumento di 30,2 milioni, principalmente appostati nei seguenti capitoli:

-               il cap. 3123[4] (Consultazioni elettorali e referendarie all’estero),  +21,8 milioni;

-               il cap. 3153 (Contributi in denaro e materiali per l’assistenza ai lavoratori italiani all’estero),  +3,5 milioni;

-               il cap. 3031 (Acquisti di beni e servizi),  +3,4 milioni;

 

Delle altre due missioni nelle quali si articola lo stato di previsione degli Affari esteri, la missione n. 32 (Servizi istituzionali e generali delle amministrazioni pubbliche) ha registrato un aumento pari a circa 24,1 milioni, quasi tutti ascrivibili al Programma 32.3 (Servizi e affari generali per le Amministrazioni di competenza).

La missione n. 33 (Fondi da ripartire) ha invece visto a consuntivo una riduzione di 12,3 milioni di euro.

 

Si riportano riassuntivamente, nella tabella seguente, i Centri di responsabilità – presenti pro-quota anche nei Programmi che caratterizzano la nuova organizzazione dello stato di previsione -, con le relative variazioni nel corso dell’esercizio finanziario 2009:


(migliaia di euro)

n. 1 – Gabinetto e uffici di diretta collaborazione all’opera del Ministro

+628

n. 2 – Segreteria generale

+18.428

n. 3 – Cerimoniale diplomatico della Repubblica

+1.805

n. 4 – Ispettorato generale del Ministero e degli uffici all’estero

+560

n. 5 – Direzione generale per le risorse umane e l’organizzazione

+4.070

n. 6 - Direzione generale per gli affari amministrativi, di bilancio e il patrimonio

+48.890

n. 7 – Servizio stampa e informazione

+622

n. 8 – Servizio per l’informatica, le comunicazioni e la cifra

+10.170

n. 9 – Cooperazione allo sviluppo

+88.346

n. 10 - Promozione e cooperazione culturale

+8.811

n. 11 – Italiani all’estero e politiche migratorie

+30.209

n. 12 - Direzione generale per la cooperazione politica multilaterale e i diritti umani

+6.848

n. 13 – Direzione generale per la cooperazione economica e finanziaria multilaterale

+441

n. 14 – Direzione generale per i Paesi dell’Europa

+5.939

n. 15 – Direzione generale per i Paesi delle Americhe

+1.345

n. 16 – Direzione generale per i Paesi del Mediterraneo e del Medio Oriente

+5.654

n. 17 – Direzione generale per i Paesi dell’Africa subsahariana

+3.625

n. 18 – Direzione generale per i Paesi dell’Asia, dell’Oceania, del Pacifico e l’Antartide

+81

n. 19 – Direzione generale per l’integrazione europea

+2.374

 

 

 


Le tabelle che seguono sintetizzano i risultati del bilancio 2009 a consuntivo:

 

(migliaia di euro):

COMPETENZA

 

Previsioni definitive

Impegni

Economia

Parte corrente

2.258.529

2.088.268

170.260

Conto capitale

25.438

25.436

1,6

TOTALE

2.283.967

2.113.705

170.262

 

 

(migliaia di euro):

C A S S A

 

Autorizzazioni definitive

Pagamenti

Differenza

Parte corrente

2.380.407

2.065.835

314.572

Conto capitale

51.968

10.447

41.520

TOTALE

2.432.375

2.076.282

356.093

 

 

(migliaia di euro):

R E S I D U I

 

Al 1° gennaio 2009

Variazioni

Residui risultanti

Parte corrente

516.053

+1.621

517.675

Conto capitale

26.529

+2.500

29.029

TOTALE

542.583

+4.121

546.705

 


Un'ulteriore sintesi dei risultati a consuntivo del bilancio 2009 è data dalla tabella seguente:

 

 

 

(in migliaia di euro):

Titoli

 

Previsioni definitive

Somme impegnate

Economie/Differenza

 

 

 

Pagate

Rimaste da pagare

 

 

Titolo I

Spese correnti

 

 

 

Titolo II

Spese in conto capitale

 

 

 

Spese totali

 

 

 

RS

CP

CS

 

 

RS

CP

CS

 

 

RS

CP

CS

 

517.675

2.258.529

2.380.407

 

 

29.029

25.438

51.968

 

 

546.705

2.283.967

2.432.375

 

301.348

1.764.486

2.065.835

 

 

4.790

5.657

10.447

 

 

306.138

1.770.144

2.076.282

 

157.222

323.781

-

 

 

23.802

19.779

-

 

 

181.024

343.561

-

 

59.104

170.260

314.572

 

 

437

1,6

41.520

 

 

59.541

170.262

356.093

 

 

 

 

Come evidenziato dalla tabella precedente, le economie realizzate in conto competenza, pari a 170,2 milioni, praticamente tutte di parte corrente, risultano dallo scarto tra le previsioni definitive a consuntivo e la quota di tali somme effettivamente impegnata, mentre per la cassa la differenza tra le autorizzazioni definitive e le somme pagate è pari a 356 milioni, di cui 314,5 milioni per la parte corrente e 41,5 milioni per il conto capitale.

Il volume dei residui accertati al 31 dicembre 2009 è pari a 524,5 milioni, di cui 481 milioni per la parte corrente e 43,5 milioni per il conto capitale: i residui accertati sono dati dall’addizione delle somme rimaste da pagare – v. tabella precedente – nel conto residui (181 milioni) con le somme rimaste da pagare nel conto della competenza (343,5 milioni).

 


 

La seguente tabella reca la serie storica 1990-2009 delle spese finali in conto competenza del bilancio degli affari esteri in sede di rendiconto, con l'indicazione dell'incidenza percentuale sulle spese finali dello Stato.

(miliardi di lire)

anno

spese finali per gli esteri

% in rapporto alle spese finali dello Stato

1990

3.872

0,7

1991

3.972

0,7

1992

4.428

0,7

1993

2.257

0,3

1994

3.044

0,5

1995

4.580

0,6

1996

2.934

0,4

1997

2.730

0,4

1998

2.901

0,4

1999

3.226

0,4

2000

3.763

0,5

2001

3.983

0,5

2002

   2.259[5]

0,5

2003

 2.447

0,5

2004

 2.338

0,5

2005

 2.511

0,5

2006

 2.283

0,5

2007

3.278

0,6

2008

2.777

0,5

2009

2.284

0,4

 

 

 


SIWEB

Assestamento 2010

 

 


Lo stato di previsione del Ministero degli Affari esteri

(Tabella 6)

 

Lo stato di previsione del Ministero degli Affari esteri per il 2010, approvato con la legge di bilancio 23 dicembre 2009, n. 192, reca spese in competenza per un totale di 2.076,3 milioni di euro, di cui 2.069,8 milioni di parte corrente e 6,4 milioni in conto capitale. Le spese correnti si ripartiscono essenzialmente in 991,1 milioni per il funzionamento dell’apparato amministrativo e in 1.058,5 milioni per gli interventi connessi ai compiti istituzionali di esso.

Le previsioni relative alle autorizzazioni di cassa, nell’ambito delle spese correnti, coincidono esattamente con le previsioni iniziali di competenza. Tuttavia, con riferimento al conto capitale, le autorizzazioni di cassa ammontano a 6 milioni, mentre nel totale raggiungono la cifra di 2.075,9 milioni.

La consistenza dei residui presunti risulta valutata, al 1° gennaio 2010, in 494,3 milioni, dei quali 472,4 milioni ricadono nella parte corrente, e 21,9 milioni nel conto capitale. La massa spendibile (competenza più residui) ammonta quindi a 2.570,6 milioni, con un coefficiente di realizzazione (rapporto tra autorizzazioni di cassa e massa spendibile) che si attesta all’80 per cento.

Si ricorda che il coefficiente di realizzazione esprime la capacità di spesa di un dato Ministero: quanto più la percentuale si avvicina al 100%, tanto maggiore è la quota di fondi impegnati effettivamente spendibile.

Si riporta di seguito la serie storica dei valori del coefficiente di realizzazione dello stato di previsione del Ministero degli Affari esteri nelle varie leggi di bilancio:

 

1996

1997

1998

1999

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

98,7

78

78,2

95,3

79

89

89

82

82

93

83

86

99,9

84

 

Rispetto a tali previsioni iniziali, il disegno di legge di assestamento 2010 (A.C. 3594)  reca talune modifiche dovute in parte all'adozione, nel periodo gennaio-maggio 2010, di atti amministrativi che hanno già comportato variazioni di bilancio, e per il resto alle variazioni proposte dallo stesso disegno di legge di assestamento:

 

 

 


Variazioni per atti amministrativi:

 

le variazioni complessivamente apportate al bilancio per atti amministrativi hanno determinato anzitutto un aumento di 51,7 milioni di euro delle sole dotazioni di cassa, dovuto a integrazioni di cassa a capitoli deficitari, mediante storno dall'apposito fondo di riserva del capitolo 3002/Economia e finanze

 

Le variazioni hanno inoltre riguardato un aumento di 3,19 milioni sia per la competenza che per la cassa, dovuto a provvedimenti amministrativi intercorsi nel periodo gennaio-maggio 2010, in relazione a provvedimenti legislativi e a norme di carattere generale nel frattempo adottate.

In particolare si segnala che 3,23 milioni di euro sono stati rinvenuti mediante riduzione del fondo di riserva di parte corrente per i residui passivi perenti (cap. 2999/Economia e finanze). Il totale sopra richiamato di 3,19 milioni è stato raggiunto grazie alla riduzione di autorizzazioni di spesa poste a copertura di provvedimenti legislativi volti alla ratifica di Accordi internazionali, che è stata pari a 44.000 euro.

 

 

Variazioni proposte con il ddl di assestamento:

 

la manovra proposta prevede un aumento, negli stanziamenti di competenza, di 9,5 milioni di euro – equamente ripartiti tra 4,5 milioni di parte corrente e 5 milioni di conto capitale - accompagnato da un incremento di 12,07 milioni di euro delle autorizzazioni di cassa. I residui crescono di complessivi 30,2 milioni,  e in particolare di 8,5 milioni per la parte corrente e di 21,6 milioni per il conto capitale, al fine di adeguare i residui presunti a quelli risultanti dal rendiconto del 2009, nonché di tener conto delle variazioni compensative nei residui passivi in seguito all'applicazione di specifiche disposizioni legislative. Mentre le variazioni di competenza traggono origine dalle esigenze emerse dall'effettivo andamento della gestione, le modifiche alle autorizzazioni di cassa sono dovute alla necessità di recepire sia la nuova consistenza dei residui sia le variazioni proposte per la competenza.

Le principali variazioni di competenza riguardano la Missione n. 4 (L’Italia in Europa e nel mondo), per la quale si propone un incremento pari a 6,5 milioni, quasi interamente a favore del Programma 4.6 (Cooperazione politica, promozione della pace e sicurezza internazionale), con 5,5 milioni, dei quali 5 milioni riguardano il cap. 7245[6](Spese per immobili da destinare a sedi di uffici all’estero).

Anche la Missione n. 33 (Fondi da ripartire), e più precisamente il Programma 33.1 (Fondi da assegnare), risulta nelle proposte di assestamento incrementato di 2,5 milioni.

La medesima Missione n. 4 assorbe invece gran parte (27,8 milioni) dell’aumento dei residui, concentrato nel Programma 4.6 (Cooperazione politica, promozione della pace e sicurezza internazionale, +18 milioni), ma anche nel Programma 4.4 (Cooperazione economica, finanziaria e tecnologica, +7,6 milioni). L’incremento delle autorizzazioni di cassa riguarda anch’esso principalmente la Missione n. 4 (+7,7 milioni), con una distribuzione prevalentemente concentrata sul Programma 4.6.

 

 

 

Riassuntivamente dunque, rispetto alle previsioni iniziali, le spese previste registrano un aumento complessivo di 12,7 milioni di euro per la competenza, e di 67 milioni delle autorizzazioni di cassa, con le previsioni per il 2010 che risultano assestate a 2.089 milioni per la competenza, 2.142,9 milioni per le autorizzazioni di cassa e 524,5 milioni di residui accertati.


I dati summenzionati sono sintetizzati nella tavola seguente:

 

Variazioni dello stato di previsione del M.A.E. nell'esercizio 2010

(in migliaia di euro)

 

 

Titoli

 

 

Previsioni iniziali

 

Variazioni

 

Previsioni assestate

 

 

 

Da atto amministrativo

Proposte di assestamento

 

 

Titolo I

Spese correnti

 

 

Titolo II

Spese in conto capitale

 

 

 

Spese totali

 

 

 

RS

CP

CS

 

 

RS

CP

CS

 

 

RS

CP

CS

 

472.423

2.069.825

2.069.825

 

 

21.957

6.475

6.085

 

 

494.380

2.076.301

2.075.910

 

 

-

+3.192

+45.241

 

 

-

-

+9.750

 

 

-

+3.192

+54.992

 

+8.580

+4.536

+6.020

 

 

+21.624

+5.000

+6.050

 

 

+30.205

+9.536

+12.070

 

481.003

2.077.554

2.121.087

 

 

43.582

11.475

21.885

 

 

524.585

2.089.030

2.142.973

 

 

Per effetto delle predette variazioni, la massa spendibile, che nelle previsioni di bilancio era di 2.570,6 milioni, risulta, in seguito alle proposte di assestamento, pari a 2.613,6 milioni, mentre il coefficiente di realizzazione sale all’81 per cento.

 

Non è forse superfluo a questo punto ricordare che lo stato di previsione del Ministero degli Affari esteri, a partire dal 2008, è impostato secondo una nuova struttura, per cui non sussiste più l’articolazione organizzativa del Ministero degli Affari esteri, incardinata nel 1999, in 20 Centri di responsabilità, o meglio - giacché essi continuano a sussistere in relazione alle ripartizioni amministrative del Ministero degli Affari esteri -, i Centri di responsabilità vengono ad essere in qualche modo contenuti pro quota nei macroaggregati, cui dunque vanno riferiti.

Ancora in continuità con la legge 3 aprile 1997, n. 94, peraltro, che ha introdotto la distinzione tra bilancio per la decisione parlamentare e bilancio per la gestione, la decisione parlamentare attualmente continua a non investire più i singoli capitoli, ma le aggregazioni di questi ultimi in unità previsionali di base (UPB), ossia aree omogenee di attività in cui si distinguono le competenze dell'amministrazione. Nella nuova struttura del bilancio, tuttavia, ciascuna UPB coincide con uno dei macroaggregati (funzionamento, interventi, investimenti, ecc.) in cui viene suddiviso lo stanziamento dei vari Programmi.  

 

Ciò premesso, l’attuale impostazione dello stato di previsione degli Esteri vede dunque il riferimento a tre missioni, ciascuna delle quali articolata in vari Programmi, come illustrato nella tabella delle pagine seguenti, nella quale si dà conto altresì dell’andamento della gestione di competenza 2010, dalle previsioni iniziali di bilancio alle previsioni assestate.

 

 

 

 

 

 


(migliaia di euro)

MISSIONE / Programma

Stanziamento iniziale

 

Variazioni per atto amministrativo

Proposte di assestamento

Previsioni assestate

N. 4

L’ITALIA IN EUROPA E NEL MONDO

 

 

1.968.021

 

 

 

+1.422

 

 

+6.502

 

 

1.975.945

 

4.1

Rappresentanza dello Stato

 

7.608

 

+40

 

-

 

7.648

4.2

Cooperazione allo sviluppo e gestione sfide globali

 

 

356.179

 

 

 

+2.736

 

 

-1.000

 

 

358.915

4.4

Cooperazione economica, finanziaria e tecnologica

 

 

59.259

 

 

 

-

 

 

-

 

 

59.259

4.6

Cooperazione politica, promozione della pace e sicurezza internazionale

 

 

 

1.238.399

 

 

 

 

-1.703

 

 

 

+5.506

 

 

 

1.242.201

4.7

Integrazione europea

 

 

27.564

 

 

 

-

 

 

-500

 

 

27.064

4.8

Italiani nel mondo e politiche migratorie e sociali

 

 

73.275

 

 

 

-

 

 

-

 

 

73.275

 

4.9

Informazione, promozione culturale, scientifica e dell’immagine del Paese all’estero

 

 

 

205.733

 

 

 

 

+350

 

 

 

+1.496

 

 

 

207.579

 

 

 

 

 

 

(migliaia di euro)

MISSIONE / Programma

Stanziamento iniziale

 

Variazioni per atto amministrativo

Proposte di assestamento

Previsioni assestate

N. 32

SERVIZI GENERALI E ISTITUZIONALI DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

 

 

 

91.223

 

 

 

 

+6.690

 

 

 

+500

 

 

 

98.414

32.2

Indirizzo politico

 

 

10.327

 

 

 

-

 

 

-

 

 

10.327

 

32.3

Servizi e affari generali per le Amministrazioni di competenza

 

 

 

80.895

 

 

 

 

+6.690

 

 

 

+500

 

 

 

88.086

N. 33

FONDI DA RIPARTIRE

 

 

17.056

 

 

 

-4.920

 

 

+2.533

 

 

14.670

33.1

Fondi da assegnare

 

 

17.056

 

 

 

-4.920

 

 

+2.533

 

 

14.670

 

 


 

Come si vede, il Programma interessato dalle maggiori variazioni per atto amministrativo è il Programma n. 32.3 (Servizi e affari generali per le Amministrazioni di competenza) si è visto attribuire per atti amministrativi un incremento di 6,6 milioni.

Anche al Programma n. 4.2 (Cooperazione allo sviluppo e gestione sfide globali) è stato riattribuito, nella prima metà dell’esercizio finanziario 2009, l’importo di 2,7 milioni di euro, afferenti al macroaggregato 1.2.2 - Interventi. L’incremento riguarda quasi completamente il cap. 2182 (Finanziamenti gratuiti per studi e assistenza tecnica volti anche ad ostacolare la produzione della droga).

Infine, il Programma n. 33.1 (Fondi da assegnare) ha registrato per atto amministrativo una diminuzione di 4,9 milioni.

 


Tavole riepilogative


Tavola I – Evoluzione della spesa finale dei singoli stati di previsione ed incidenza percentuale sul bilancio dello Stato

(competenza – milioni di euro – dati al lordo delle regolazioni debitorie e contabili)

 

STATO DI PREVISIONE

RENDICONTO 2008

RENDICONTO 2009

BILANCIO 2010

ASSESTATO 2010

Previsioni Definitive

Consuntivo

%

Previsioni Definitive

Consuntivo

%

Legge Bilancio

%

ddl assestato

%

ECONOMIA E FINANZE

329.004

315.510

58,9

328.517

313.560

58,0

324.104

59,7

315.647

59,0

SVILUPPO ECONOMICO

7.697

7.103

1,3

7.188

7.138

1,3

10.366

1,9

7.891

1,5

LAVORO E POLITICHE SOCIALI

 

 

 

 

 

 

81.623

15,0

84.281

15,7

- ex LAVORO, SALUTE E POL. SOCIALI

80.321

79.148

14,8

83.040

82.902

15,3

 

 

 

 

SALUTE

 

 

 

 

 

 

2.178

0,4

2.216

0,4

GIUSTIZIA

8.001

7.500

1,4

8.762

8.276

1,5

7.410

1,4

7.441

1,4

AFFARI ESTERI

2.777

2.575

0,5

2.284

2.114

0,4

2.076

0,4

2.089

0,4

ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA

58.649

58.077

10,8

58.310

57.114

10,6

55.280

10,2

55.319

10,3

INTERNO

29.463

28.873

5,4

31.391

30.961

5,7

28.937

5,3

28.672

5,4

AMBIENTE, TUTELA TERRITORIO E MARE

2.100

2.056

0,4

1.467

1.433

0,3

738

0,1

747

0,1

INFRASTRUTTURE E TRASPORTI

8.337

8.130

1,5

10.377

10.128

1,9

6.992

1,3

7.216

1,3

DIFESA

23.664

22.970

4,3

23.216

23.202

4,3

20.364

3,7

20.650

3,9

POLITICHE AGRICOLE

1.931

1.831

0,3

1.806

1.764

0,3

1.438

0,3

1.538

0,3

BENI E ATTIVITÀ CULTURALI

2.098

1.962

0,4

1.929

1.899

0,4

1.701

0,3

1.709

0,3

TOTALE SPESE FINALI

554.042

535.735

100

558.287

540.491

100

543.207

100

535.416

100

 

N.B. La serie riportata è esposta dall’anno 2008 in quanto nell’esercizio 2007 la struttura del Governo era diversamente articolata (cfr legge n. 121 del 2008 di riforma delle strutture di Governo)


Tavola II – Evoluzione della spesa finale per categorie ed incidenza percentuale sul bilancio dello Stato

(competenza – milioni di euro – dati al lordo delle regolazioni debitorie e contabili)

CATEGORIE

RENDICONTO 2007

RENDICONTO 2008

RENDICONTO 2009

BILANCIO 2010

ASSESTATO 2010

Previsioni Definitive

Consuntivo

%

Previsioni Definitive

Consuntivo

%

Previsioni Definitive

Consuntivo

%

Legge Bilancio

%

ddl assestato

%

Redditi da lavoro dipendente

87.445

84.783

17,3

91.554

90.364

16,9

92.403

89.664

16,6

91.303

16,8

91.424

17,1

Consumi intermedi

12.001

10.980

2,2

12.505

11.341

2,1

13.679

13.107

2,4

8.038

1,5

8.563

1,6

Imposte pagate sulla produzione

4.699

4.550

0,9

4.960

4.878

0,9

4.975

4.765

0,9

4.816

0,9

4.804

0,9

Trasferimenti correnti ad A.P.

196.828

194.709

39,7

211.118

208.932

39,0

218.301

216.568

40,1

224.020

41,2

221.840

41,4

Trasferimenti correnti a famiglie e istituzioni sociali private

6.922

6.746

1,4

4.819

4.583

0,9

6.899

9.770

1,8

3.808

0,7

4.169

0,8

Trasferimenti correnti a imprese

5.974

5.805

1,2

5.483

5.157

1,0

4.534

4.423

0,8

4.293

0,8

4.327

0,8

Trasferimenti all'estero

2.728

2.629

0,5

2.099

1.938

0,4

1.686

1.573

0,3

1.509

0,3

1.523

0,3

Risorse proprie cee

16.080

14.410

2,9

15.800

15.500

2,9

17.000

15.829

2,9

17.200

3,2

17.200

3,2

Interessi passivi e redditi da capitale

76.538

68.203

13,9

85.456

79.867

14,9

79.040

73.239

13,6

79.348

14,6

74.162

13,9

Poste correttive e compensative

44.482

43.628

8,9

50.492

49.090

9,2

53.991

52.863

9,8

53.559

9,9

51.689

9,7

Ammortamenti

841

163

0,0

870

186

0,0

1.054

350

0,1

900

0,2

900

0,2

Altre uscite correnti

3.229

583

0,1

4.036

849

0,2

4.016

2.429

0,4

8.765

1,6

8.076

1,5

Totale spese correnti

457.767

437.189

89,2

489.192

472.685

88,2

497.582

481.578

89,1

497.561

91,6

488.676

91,3

Invest. fissi lordi e acquisti terreni

6.420

6.120

1,2

7.569

7.090

1,3

7.007

6.986

1,3

5.089

0,9

5.211

1,0

Contributi agli investimenti ad A.P.

20.192

19.547

4,0

25.458

25.139

4,7

22.490

22186

4,1

16.838

3,1

19.319

3,6

Contributi investimenti ad imprese

10.698

10.373

2,1

10.741

10.476

2,0

14.042

14.007

2,6

9.435

1,7

10.552

2,0

Contributi agli investimenti a famiglie e istituzioni sociali private

152

152

0,0

132

126

0,0

101

101

0,0

49

0,0

51

0,0

Contributi agli investimenti a estero

1.034

1.016

0,2

453

430

0,1

854

853

0,2

541

0,1

536

0,1

Altri trasferimenti in conto capitale

15.256

15.008

3,1

10.774

10.106

1,9

11.629

10.197

1,9

12.544

2,3

9.916

1,9

Acquisizioni di attività finanziarie

1.021

941

0,2

9.723

9.685

1,8

4.583

4.583

0,8

1.153

0,2

1.153

0,2

Totale spese conto capitale

54.773

53.157

10,8

64.850

63.052

11,8

60.706

58.913

10,9

45.649

8,4

46.739

8,7

Totale spese finali

512.540

490.346

100

554.042

535.737

100

558.288

540.492

100

543.209

100

535.415

100

 


Tavola III – Andamento delle Missioni ed incidenza percentuale sulle spese complessive del bilancio dello Stato

(competenza – milioni di euro – dati al lordo delle regolazioni debitorie e contabili)

MISSIONI

RENDICONTO 2008

RENDICONTO 2009

BILANCIO 2010

ASSESTATO 2010

Previsioni definitive

Consuntivo

%

Previsioni definitive

Consuntivo

%

Legge Bilancio

%

ddl assestato

%

1 - Organi costituzionali

3.547

3.513

0,5

3.301

3.271

0,5

3.161

0,4

3.267

0,4

2 - Amministrazione generale territorio

559

532

0,1

580

573

0,1

465

0,1

473

0,1

3 - Relazioni autonomie territoriali

122.790

122.217

17,0

113.624

112.359

15,7

118.553

14,8

115.852

15,2

4 - L'Italia in Europa e nel mondo

27.647

27.137

3,8

27.129

25.809

3,6

25.262

3,2

25.271

3,3

5 - Difesa e sicurezza del territorio

23.259

22.661

3,2

22.850

22.837

3,2

18.576

2,3

20.295

2,7

6 - Giustizia

7.840

7.345

1,0

8.613

8.133

1,1

7.273

0,9

7.295

1,0

7 - Ordine pubblico e sicurezza

10.417

9.990

1,4

12.159

11.775

1,6

10.449

1,3

10.451

1,4

8 - Soccorso civile

4.589

4.544

0,6

5.367

5.318

0,7

4.150

0,5

4.201

0,6

9 - Agricoltura e pesca

1.650

1.551

0,2

1.328

1.296

0,2

947

0,1

1.047

0,1

10 - Energia e fonti energetiche

63

62

0,0

58

57

0,0

8

0,0

8

0,0

11 - Competitività e sviluppo imprese

5.064

4.977

0,7

6.670

6.561

0,9

4.831

0,6

5.903

0,8

12 - Regolazione dei mercati

376

378

0,1

90

90

0,0

41

0,0

56

0,0

13 – Diritto alla mobilità

12.577

12.218

1,7

12.102

11.892

1,7

7.395

0,9

7.500

1,0

14 - Infrastrutture pubbliche e logistica

3.403

3.370

0,5

4.250

4.232

0,6

4.850

0,6

4.926

0,6

15 - Comunicazioni

1.409

1.317

0,2

1.247

1.233

0,2

1.250

0,2

1.291

0,2

16 - Commercio internazionale

275

258

0,0

197

192

0,0

233

0,0

233

0,0

17 - Ricerca ed innovazione

4.554

4.120

0,6

4.453

4.273

0,6

3.525

0,4

3.549

0,5

18 - Sviluppo sostenibile

2.235

2.179

0,3

1.661

1.626

0,2

901

0,1

902

0,1

19 - Casa e assetto urbanistico

1.292

1.281

0,2

2.290

2.280

0,3

710

0,1

849

0,1

20 – Tutela della salute

1.062

1.050

0,1

1.286

1.284

0,2

766

0,1

777

0,1

21 – Tutela beni culturali

1.792

1.739

0,2

1.658

1.647

0,2

1.358

0,2

1.367

0,2

22 - Istruzione scolastica

47.174

46.943

6,5

46.255

45.177

6,3

44.184

5,5

44.254

5,8

23 - Istruzione universitaria

8.712

8.614

1,2

8.898

8.886

1,2

7.909

1,0

7.924

1,0

24 - Diritti sociali e solidarietà sociale

24.520

23.090

3,2

26.420

26.072

3,6

25.654

3,2

25.642

3,4

25 - Politiche previdenziali

68.420

67.411

9,4

74.709

74.661

10,4

77.255

9,6

77.393

10,2

26 - Politiche per il lavoro

3.691

3.567

0,5

3.273

3.211

0,4

2.727

0,3

5.239

0,7

27 – Immigrazione

1.534

1.480

0,2

1.622

1.608

0,2

1.580

0,2

1.637

0,2

28 - Sviluppo e riequilibrio territoriale

2.883

2.439

0,3

2.277

2.235

0,3

6.895

0,9

4.367

0,6

29 - Politiche finanziarie e di bilancio

65.007

62.482

8,7

73.547

71.485

10,0

65.365

8,2

64.201

8,4

30 - Giovani e sport

1.093

1.069

0,1

800

771

0,1

792

0,1

806

0,1

31 – Turismo

111

104

0,0

76

75

0,0

76

0,0

76

0,0

32 - Servizi generali amministrazioni

1.302

1.279

0,2

3.058

2.862

0,4

1.733

0,2

1.920

0,3

33 - Fondi da ripartire

5.873

3.331

0,5

7.918

3.955

0,6

14.801

1,8

12.451

1,6

34 – Debito pubblico

279.510

264.248

36,8

294.480

248.896

34,7

338.122

42,2

298.643

39,3

TOTALE SPESE COMPLESSIVE

746.230

718.496

100,0

774.248

716.633

100,0

801.797

100,0

760.066

100,0

 



[1]    Il capitolo nella legge di bilancio per il 2009 era privo di stanziamento.

[2]    Il capitolo nella legge di bilancio per il 2009 era privo di stanziamento.

[3]    Il capitolo nella legge di bilancio per il 2009 era privo di stanziamento.

[4]    Il capitolo nella legge di bilancio per il 2009 era privo di stanziamento.

[5]    Le cifre in grassetto sono espresse in milioni di euro.

[6]    Il capitolo nella legge di bilancio per il 2010 era privo di stanziamento, e riportato solo per memoria.