Frontespizio Relazione Progetto di Legge

Nascondi n. pagina

Stampa

PDL 1809

XVII LEGISLATURA

CAMERA DEI DEPUTATI

   N. 1809



 

Pag. 1

PROPOSTA DI LEGGE

d'iniziativa del deputato MINARDO

Disposizioni concernenti la regolamentazione comunale delle aperture domenicali e festive degli esercizi commerciali

Presentata il 14 novembre 2013


      

torna su
Onorevoli Colleghi! La presente proposta di legge ha lo scopo di tutelare i lavoratori degli esercizi commerciali penalizzati dalla liberalizzazione delle aperture domenicali e festive che non consentono di usufruire di adeguati turni di riposo nonché di dedicare tempo alle loro famiglie, pur tenendo conto dei legittimi interessi dei commercianti.
      La presente proposta di legge prevede, pertanto, che la regolamentazione delle aperture domenicali e festive sia attribuita agli enti locali, che provvederanno a stabilire un calendario adeguato assicurando che il riposo domenicale e festivo sia distribuito nel corso dell'anno.
      L'opportunità di affidare la regolamentazione agli enti locali nasce dalla constatazione delle diverse realtà di ogni comune che, in base alla rispettiva struttura economica, sociale, culturale e turistica, è il soggetto più competente per decidere in merito alle esigenze dei cittadini e dei titolari di esercizi commerciali.
      Tenendo conto comunque della legislazione vigente in materia di liberalizzazioni, si ritiene però necessario trovare un punto di incontro tra le esigenze del commercio e il diritto dei lavoratori al riposo.
      La proposta di legge garantisce l'ottimizzazione degli esercizi commerciali, delle loro aperture domenicali e festive nonché del rendimento dei lavoratori. È infatti evidente che spesso l'apertura domenicale o festiva (specialmente durante l'estate, a meno non si tratti di comuni cosiddetti «turistici») è dannosa sia per i conti dell'esercizio commerciale che per i commessi. Come fare allora a contempe- rare le richieste di apertura dei cittadini, le richieste di riposo dei lavoratori e le richieste di maggior guadagno degli operatori? La presente proposta di legge risponde a tale domanda prevedendo che i
 

Pag. 2

comuni, in fase di regolamentazione, con cordino con le parti interessate l'apertura a rotazione durante le domeniche e le festività, assicurando, così, un equilibrio tra la libertà di organizzare le attività commerciali senza limiti di aperture e di orari e il diritto dei lavoratori a non rinunciare alla domenica alle altre festività per dedicarsi alla famiglia, al riposo o al tempo libero.
 

Pag. 3


torna su
PROPOSTA DI LEGGE
_

Art. 1.

      1. Al fine di garantire ai lavoratori il diritto a un adeguato riposo domenicale o festivo nonché alla conciliazione tra lavoro e famiglia, ferma restando la tutela degli interessi del settore commerciale, i comuni possono regolamentare le aperture domenicali e festive degli esercizi commerciali stabilendo un numero massimo e tenendo comunque conto della legislazione vigente in materia di liberalizzazioni.
      2. I comuni procedono alla regolamentazione delle aperture domenicali e festive previa consultazione con le organizzazioni di categoria interessate e con le associazioni dei consumatori e in base alle esigenze del settore commerciale, dei lavoratori e del territorio, prevedendo aperture a rotazione dei diversi esercizi commerciali durante le domeniche e le festività.


Frontespizio Relazione Progetto di Legge
torna su