Frontespizio Relazione Progetto di Legge

Nascondi n. pagina

Stampa

PDL 496

XVII LEGISLATURA

CAMERA DEI DEPUTATI

   N. 496



 

Pag. 1

PROPOSTA DI LEGGE

d'iniziativa del deputato VACCARO

Introduzione dell'articolo 48-bis del decreto legislativo 28 giugno 2005, n. 139, concernente la formazione professionale continua dei dottori commercialisti

Presentata il 25 marzo 2013


      

torna su
Onorevoli Colleghi! La formazione del professionista che esercita l'attività di dottore commercialista è un fattore molto importante: garantire e offrire un'adeguata e costante cura della professionalità è sinonimo di tutela delle proprie competenze e delle aspettative della clientela.
      L'attività di formazione continua può essere definita come aggiornamento e approfondimento, in forma collettiva o individuale, delle conoscenze e delle competenze tecniche sulle materie oggetto di esercizio dell'attività professionale del dottore commercialista. La finalità della formazione continua è quella di garantire al dottore commercialista il miglioramento ed il perfezionamento della propria competenza così da assicurare ai destinatari (cioè ai clienti) la correttezza, la qualità e il pregio della prestazione professionale. Ma l'obbligatorietà della formazione non costituisce di per sé una garanzia: il professionista infatti, il più delle volte, segue distrattamente e confusamente i corsi di aggiornamento che è tenuto a frequentare per certificare l'attività di formazione continua. Premesso, quindi, che il dovere deontologico del professionista è quello di procedere mediante approfondimenti continui all'aggiornamento della propria competenza tecnica, la presente proposta di legge vuole rendere facoltativa la formazione del professionista lasciando così alla piena autonomia organizzativa e all'assoluta discrezionalità del soggetto la scelta sull'uso dei mezzi più idonei per il proprio aggiornamento.
 

Pag. 2


torna su
PROPOSTA DI LEGGE

Art. 1.

      1. Nella sezione II del capo IV del decreto legislativo 28 giugno 2005, n. 139, dopo l'articolo 48 è inserito il seguente:

      «Art. 48-bis(Formazione professionale continua) – 1. I dottori commercialisti provvedono alla loro formazione continua mediante attività di aggiornamento e di approfondimento continue con particolare riferimento ai settori nei quali svolgono la loro attività. Le attività di formazione continua sono volte ad assicurare e a garantire che il dottore commercialista mantenga, approfondisca ed estenda la propria competenza tecnica e professionale.
      2. La formazione continua di cui al comma 1 si esplica in un'attività di qualificazione specifica attraverso la partecipazione a corsi, convegni e seminari organizzati da istituzioni pubbliche e private. La formazione continua è sviluppata secondo percorsi formativi autogestiti.
      3. Le attività di formazione di cui ai commi 1 e 2 non sono obbligatorie. Chi svolge tali attività ha comunque la facoltà di pubblicizzare i risultati ottenuti all'esito delle stesse, nonché di vedersi riconosciute le medesime attività attraverso l'attribuzione di titoli di specializzazione qualificanti per l'esercizio della professione».


Frontespizio Relazione Progetto di Legge
torna su